-

 

 

 

LO STADIO "CARLO ANGELO LUZI"
cenni storici
curiosità immagini

Questa sezione è interamente dedicata al piccolo, grande "Carlo Angelo Luzi". Piccolo se paragonato ad altre realtà del calcio professionistico italiano, ma grande, perché tante sono state le squadre e i campioni che questa struttura ha ospitato nei suoi venti anni di vita e nei quattordici anni consecutivi di professionismo che il Gualdo ha disputato dal 1992 al 2006, quando il tragico epilogo della gestione Moroni ha distrutto quanto fatto da grandi personaggi del calibro di Carlo Angelo Luzi e Angelo Barberini.

CENNI STORICI
Tre sono state le "location" che la squadra biancorossa ha utilizzato durante la sua gloriosa storia.
Dove oggi sorgono i giardini pubblici, un tempo si trovava la vecchia Piazza del Mercato di Gualdo Tadino che nel 1920 ospitò le prime gare della vecchia SCAT (Sport Club Audax Tadino). Nel 1933 venne inaugurato lo stadio comunale di Via Lucantoni (foto sotto), nella zona delle case popolari, che durante il conflitto mondiale ospitò anche accese sfide con le improvvisate formazioni delle truppe inglesi che potevano contare anche sull’apporto di diversi giocatori professionisti, tra cui la mezzala della nazionale Drake. Negli anni '80 si avvertì l’esigenza di avvalersi di strutture più idonee ad una realtà sportiva che stava diventando sempre più ambiziosa. Fu così che nel 1986 vide la luce l'attuale stadio. Fu subito intitolato a Carlo Angelo Luzi, imprenditore, consigliere della Federazione Calcio Dilettanti e presidente della squadra biancorossa dal 1951 al 1974, anno in cui scomparve prematuramente. Nel dicembre del 2003 il piazzale antistante l'ingresso della tribuna viene intitolato ad Angelo Barberini, presidentissimo del Gualdo che ha sfiorato più volte la serie B negli anni '90.
Lo stadio della A.S. Gualdo Calcio può accogliere 4.500 spettatori a sedere. L’ampia tribuna centrale, parzialmente coperta, è affiancata sulla sinistra dalla gradinata est, mentre sul fronte opposto sorge la gradinata ovest, riservata alle tifoserie ospiti. Il piccolo settore di curva sul lato sud completa la struttura.
La A.S. Gualdo può contare per il proprio lavoro anche su strutture come l'antistadio in erba sintetica di Via Perugia e la palestra privata Freetime di Via Vittorio Veneto.

CURIOSITA'
L
o stadio Carlo Angelo Luzi fu inaugurato con la partita Gualdo - Pontevecchio, campionato 86/87 di Promozione Umbra (l'attuale Eccellenza).
La curva sud era originariamente sede dei tifosi gualdesi, ma, a causa della pessima visibilità, il settore è stato pian piano abbandonato. E' stato interamente occupato nella stagione 2002/2003 dai tifosi della Fiorentina, giunti in massa a Gualdo in occasione della partita di campionato trasmessa anche su RaiSportSat.
La gradinata ovest è quella occupata dai tifosi ospiti e, da circa tre anni, la vecchia rete che divideva il settore dal campo è stata sostituita da più sicuri vetri antisfondamento.
La gradinata est, a fianco della tribuna centrale, è stata costruita in occasione della promozione in C1 nel 1994. E' stata inaugurata in occasione di Gualdo-Siena, debutto dei biancorossi nella terza serie nazionale.
Gli ultras biancorossi, dopo anni trascorsi a tifare nello spicchio di tribuna scoperta posta alla destra di chi vede dal campo, si sono spostati dalla stagione 2004/2005 in gradinata est.
In una sola occasione gli ultras del Gualdo hanno occupato la gradinata ovest di solito dedicata agli ospiti. E' successo il 12 giugno 1994 in occasione di Gualdo - Rimini (1-1). Dato l'alto numero di tifosi gualdesi accorsi a festeggiare la matematica promozione in C1, fu loro consentito il cambio di settore.
Il record di spettatori è stato raggiunto in Gualdo-Trapani del 18 giugno 1995 e in Gualdo-Nocerina del 7 giugno 1998. 4.500 spettatori hanno assistito alle due sfide che vedevano il Gualdo impegnato nelle semifinali playoff per accedere in serie B.
Per tre volte il Carlo Angelo Luzi è andato in diretta televisiva nazionale. E' successo in occasione di Gualdo - Reggina (C1 94/95 - Tele+), Gualdo - Spal (finale di andata della Coppa Italia di C 198/99  - RaiSportSat) e Gualdo - Fiorentina (C2 02/03 - RaiSportSat). Più numerose le dirette televisive in trasferta: Avellino-Gualdo 94/95, Lecce-Gualdo 95/96, Ascoli-Gualdo 95/96, Castel di Sangro-Gualdo 95/96 e Palermo-Gualdo 99/00. Tutte su Tele+ (l'attuale Sky), oltre a Spal-Gualdo (ritorno della finale di Coppa Italia di C 1998/99), trasmessa da Raisport Sat.
Benché stadio di una piccola cittadina, il "Carlo Angelo Luzi" nei suoi venti anni di vita ha ospitato formazioni blasonate e calciatori che poi avrebbero calcato i campi della serie A e indossato la maglia della Nazionale. E' del settembre 1998 la partita del secondo turno di Coppa Italia con l'Udinese di mister Guidolin terminata 2-2. Anche il Genoa e il Torino hanno giocato al Luzi in impegni ufficiali di Coppa Italia, oltre ad altre importanti squadre quali Palermo, Ternana, Reggina, Avellino, Foggia, Lecce, Messina, Ancona, Reggiana, Spal, Perugia, Empoli, Siena, Catania, Cosenza, Treviso e tante altre.
Tra i calciatori che hanno calcato l'erba del Luzi da biancorossi o da avversari troviamo campioni del mondo come Toni, Grosso, Iaquinta, Materazzi, Barzagli, ma anche Montella, Nappi, Miccoli, Di Livio, Giannichedda, Jorgensen, Appiah, Amoroso, Di Napoli, Conticchio, Falsini, Pavarini, Tavano, Nakamura e tanti altri.
Tra i tecnici vanno menzionati, oltre agli ex biancorossi Novellino, Cavasin, Sonzogni e Giampaolo (da calciatore), i vari Del Neri, Guidolin, Baldini, Papadopulo, Radice, Castagner, Sandreani, Bortolazzi (da giocatore, attuale vice di Donadoni in Nazionale), ecc.
Durante il campionato di serie C2 2003/2004, la squadra allenata da Agatino Cuttone e capitanata da Pino Brescia ha donato alla città un busto di bronzo che raffigura il presidentissimo Angelo Barberini. E' stato posto all'ingresso degli spogliatoi.
LE IMMAGINI
(clicca sulle foto per ingrandirle)

il vecchio "Luzi"


Il vecchio "Luzi" di Via Lucantoni


Panorama del quartiere dove sorgeva lo stadio comunale "Luzi" di Via Lucantoni

il nuovo "Luzi"


Dove si trova

La targa all'ingresso dello stadio

Il busto in onore di Angelo Barberini, situato all'ingresso degli spogliatoi

Un immagine panoramica della tribuna centrale

La visione del terreno di gioco dalla tribuna coperta

Tribuna coperta

La tribuna coperta verso la gradinata est e la curva

Le poltroncine

Quattro delle cinque cabine riservate alla stampa

La tribuna scoperta lato destro

La tribuna scoperta lato sinistro

La gradinata est

La gradinata ovest, dedicata ai tifosi ospiti. Corre per tutta la lunghezza del campo e può contenere 1.200 spettatori

La curva

strutture A.S. Gualdo Calcio


La segreteria, sede anche del settore giovanile

Uno dei due uffici di presidenza

La nuova sala stampa

La sala Meeting Point

Il magazzino e la lavanderia

Uno degli spogliatoi

Un particolare della palestra

Il corridoio del Luzi. Sulla destra gli spogliatoi degli arbitri e dell'allenatore

L'antistadio in sintetico "Nello Saltutti", riservato alle giovanili

L'antistadio. Sullo sfondo alcune delle strutture del centro sportivo "Nello Saltutti", utilizzate dall'A.S. Gualdo

Un'immagine della palestra Freetime, utilizzata dalla A.S. Gualdo Calcio
 

il Circolo dello Stadio

Il "Carlo Angelo Luzi" ospita al suo interno anche il "Circolo dello Stadio", abituale ritrovo pre e dopo partita dei tifosi biancorossi. Al suo interno è presente un bar e un'ampia sala video dove è possibile seguire le partite su maxi schermo. Le pareti del circolo sono diventate via via un piccolo museo della storia calcistica di Gualdo Tadino con le maglie autografate e le tantissime foto scattate ai tifosi biancorossi che hanno seguito i propri colori in giro per la penisola.


Il circolo dello stadio, ritrovo dei tifosi

Il bar del circolo

Un particolare delle maglie esposte all'interno

La sala video
       
Stadio CARLO ANGELO LUZI
Largo Angelo Barberini
06023 GUALDO TADINO (PG)
Tel. e Fax (075) 91.40.242
Dimensioni: mt. 110 x 65
Capienza: 4.500 posti a sedere
Record di presenze ed incasso:
18 giugno 1995 - GUALDO-TRAPANI Semifinale play-off serie B - 4500 spettatori
7 giugno 1998 - GUALDO-NOCERINA Semifinale play-off serie B - 4500 spettatori

webmasters@gualdocalcio.it

 

 



I NOSTRI SPECIALI

IL NOSTRO NETWORK